Consiglio direttivo

Il Consiglio direttivo dell'Associazione corale Renzo Calamosca città di Ravenna, in carica, è stato eletto dall'assemblea ordinaria di lunedì 14 settembre 2020, posticipato a settembre invece che ad inizio anno per via delle problematiche sanitare dovute al virus Covid-19. Ha un mandato triennale ed è così composto:
  • Maria Cristina Calamosca; Presidente
  • Riccardo Pasini (Vicepresidente), Gabriella Francia, Rebecca Ricci, Gianandrea Navacchia; consiglieri
  • Paola Tosi; segretaria
  • Irma Coiro; revisore dei conti

L'art.10 dello statuto prevede i seguenti compiti e composizione del Consiglio direttivo:

ART.10 CONSIGLIO DIRETTIVO Il Consiglio Direttivo è formato da cinque membri, nominati dall’Assemblea ordinaria fra i soci medesimi. I membri del Consiglio Direttivo rimangono in carica 3 (TRE) anni e sono rieleggibili. Possono fare parte del Consiglio esclusivamente i soci maggiorenni. Nel caso in cui, per dimissioni o altre cause, uno o più dei componenti il Consiglio Direttivo decadano dall’incarico, il Consiglio medesimo può provvedere alla loro sostituzione tramite i primi dei non eletti e in caso di impossibilità tramite l’assemblea dei soci. Ove decada oltre la metà dei membri del Consiglio, l’Assemblea deve provvedere alla nomina di un nuovo Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo nomina al suo interno un Vicepresidente, il Tesoriere e un Segretario. Al Consiglio Direttivo sono attribuite le seguenti funzioni: 1) curare l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea; 2) predisporre il rendiconto economico e il bilancio preventivo; 3) predisporre gli eventuali regolamenti interni; 4) stipulare tutti gli atti e i contratti inerenti l’attività sociale; 5) nominare il direttore del coro e i collaboratori artistici; 6) deliberare il recesso e l’esclusione degli associati; 7) nominare i responsabili delle commissioni di lavoro e dei settori di attività in cui si articola la vita associativa; 8) nominare due Vicepresidenti di cui uno vicario, il Tesoriere e il Segretario; 9) deliberare sulle domande di nuove adesioni; 10) provvedere agli affari di ordinaria amministrazione che non siano spettanti all’Assemblea dei soci, ivi compresa la determinazione della quota associativa annuale. 11) Vigilare sul buon funzionamento di tutte le attività sociali e coordinamento delle stesse. Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente o in caso di sua assenza dal Vicepresidente vicario e, in assenza di entrambi, da altro membro del Consiglio medesimo eletto fra i presenti. Il Consiglio Direttivo è convocato di norma quattro volte l’anno e comunque ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno. Le sedute sono valide qualora vi intervengano la maggioranza dei componenti e delibera col voto favorevole della maggioranza dei presenti. Le convocazioni sono fatte tramite lettera o fax o email da spedirsi non meno di otto giorni prima dell’adunanza.